14 mesi: 3G capisce anche l’inglese…hurray!

La strada del bilinguismo non è affatto facile, soprattutto quando I genitori sono entrambi italiani come noi.
Dopo una prima fase in salita e poi di assestamento con mia figlia maggiore 2G (a cui ho iniziato a parlare in inglese dai 3 anni e mezzo), ora siamo arrivati ai primi riscontri con la piccolina 3G, che ha appena compiuto 14 mesi.

Ammetto che in quest’ultimo mese ero un po’ con le orecchie tese: 3G ancora non camminava, nonostante si alzasse in piedi da ormai quasi 3 mesi, e non diceva alcuna parola sensata a parte “Mamma”!
So bene che non bisogna preoccuparsi, lasciare ai bimbi il loro spazio perché ogni bimbo ha I suoi tempi, non fare paragoni con altri bimbi etc etc…ma intanto 3G continuava a non camminare e a non parlare.

image
in compenso qualsiasi oggetto veniva usato come girello!

Sul tema del camminare ero meno preoccupata perché anche sua sorella era stata molto guardinga prima di fare I primi passetti da sola…sul tema del parlare mi sentivo un po’ la coda di paglia…
Perché un conto è leggere libri sul tema e conoscere tutti I vantaggi del bilinguismo nel medio/lungo termine, sapere che è normale che I bimbi bilingue parlino più tardi rispetto ai bimbi monoligue perché stanno assimilando più vocaboli e due strutture linguistiche diverse…ma all’atto pratico un po’ di agitazione sale, per lo meno alla sottoscritta, visto che sono io quella che parla inglese in casa con le bimbe 😉

Esperienza di Pancia

Ebbene lo scorso 13 Giugno 3G ha iniziato ufficialmente a camminare, con una gioia ed una determinazione davvero ammirevoli: sembra un paperotto sorridente che vaga per la casa, cascando ogni 2/3 passi e rialzandosi come se nulla fosse 😉

Sul tema del parlare, invece, non ha
inserito nessuna nuova parola, ma sta dimostrando che capisce perfettamente sia l’italiano che l’ inglese…fiuuuuu!

A semplici frasi tipo “Come here, please” o “Sit down please” o “Say hallo” risponde, se ne ha voglia, con movimenti corretti del corpo ed anche in molte altre situazioni si capisce dalle espressioni del suo viso che ha capito tutto.

MA è quindi più serena e tranquilla nel portare avanti il progetto del bilinguismo ed in questo periodo importante del suo sviluppo linguistico proverà a parlarle il più possibile in inglese (metodo OPOL), anche per evitare che possa fare troppa confusione tra le due lingue!

PS: Ovviamente secondo G era chiaro che 3G capisse tutto e non c’era nemmeno da porsi la domanda!
Certo lui è un uomo e parla la sua lingua madre…facile dirlo!
Di sicuro il fatto che in questa settimana 2G sia al mare con la nonna ed MA meno impegnata, anche se colpita da una devastante tonsillite, le ha permesso di godersi con più calma la piccolina e notare coi suoi occhi che…capisce anche l’inglese! 😉

E quando si sentirà pronta dirà altre parole oltre che “Maaaaammaaaaa”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...