Flipback books e dintorni

Oggi in libreria ho visto per la prima volta alcuni librI in un formato geniale: I Flipback books!

image

Sono grandi 1/6 dI un libro normale, si riescono a tenere e sfogliare con una mano sola…e ovviamente pesano molto di meno.
Trovo che siano un’intelligente risposta agli e-book, alternativa a cui mi devo ancora abituare (anche se il risparmio di carta è sicuramente un punto a loro favore), ma che sperimentero’ presto, non appena avrò il tempo di attivare il mio nuovo Kindle 😉

Non so voi come vi approcciate alle novità tecnologiche.
Io sono abbastanza guardinga anche se poi spesso mi devo ricredere, come per quanto riguarda lo smart phone, senza il quale mi sarebbe impossibile scrivere I miei post! (accendere il pc con due bambine al seguito è impensabile!)

Certo all’epoca dei vecchi Nokia eravamo meno efficenti ma anche meno “altrove”!

Mi rendo infatti conto che la prima cosa che faccio al mattino è accendere il telefono e controllare la mail ed I messaggi di What’s Up…il tutto mentre sono ancora nel letto, argh!
Poi mi alzo e cerco di rimediare e fare un po’ di yoga/stretching per disaccartocciarmI dalla nottata (3G continua a lanciare I suoi urli almeno 2/3 volte per notte), ma ormai il mio cervello è partito!
E durante il giorno è un continuo di bip-bip e bee-bop.
Provo a togliere la sincronizzazione delle e-mail e a volte spengo completamente I dati, ma si tratta solo dI qualche mezzoretta qua e là e anche 2G spesso si lamenta 😦

Spero di riuscire a trovare un equilibrio tra l’essere connessa alla rete ma anche al presente.

Vi consiglio due articoli interessanti sul tema:
“Vanno aiutati a pensare” dal blog di Nonsolomamma
ed
“Immigrati digitali” dal blog di Daria Bignardi

Nonostante io sia più giovane della Bignardi, faccio comunque parte di una generazione a cavallo e a volte mi ritrovo a rimpiangere il passato…
Per I primi due anni di architettura ho disegnato con matite e chine usando il tecnigrafo come ai vecchi tempi e mi ricordo ancora il trauma del passaggio al disegno al computer: a volte mi ritrovavo col righello a misurare lo schermo per capire a quale diamine di scala stessi disegnando!!!
Ora noi architetti, e non solo, viviamo in simbiosi con I nostri pc.
Per fortuna che le bimbe a casa usano ancora matite e pennarelli 😉

Link utili:
– Il sito ufficiale dei Flipback books
– Elenco dei libri in italiano in formato Flipback di Mondadori

Annunci

Un pensiero su “Flipback books e dintorni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...