Bye Bye Tetta, senza traumi per la mamma

Come avevo accennato in un post precedente, MA si era oggettivamente resa conto che la Tetta mattutina per 3G aveva ormai poco significato: 3G, infatti, dopo la poppata non si riaddormentava più e non era nemmeno sazia!
Era sicuramente un momento di coccola, ma “perché non farle le coccole senza la Tetta?”, si domandava ingenuamente il papà?

risposta di MA: “Perché la Tetta è la Tetta!!!”

Le motivazioni razionali in realtà erano molteplici, primo tra tutti il fatto che dopo due figlie entrambe allattate al seno è dura dire un grosso Arrivederci alla Tetta (al momento il terzo pupo non è proprio nei nostri piani!)
Inoltre smettere di allattare significa tagliare il “secondo cordone ombelicale” ed ammettere che 3G è “grande” (d’altronde fa già qualche passo e mangia più di 2G)
Poi c’era la questione primo weekend da soli e l’equilibrio ormonale…insomma sotto sotto MA voleva smettere ma era dispiaciuta…alla fine ce l’ha fatta senza traumi (per lei)! Ecco come:

Esperienza di Pancia:
Come in tutte le cose, la gradualità aiuta: MA ha perciò optato per ridurre gradualmente la frequenza delle poppate, come aveva già fatto con 2G.
Innanzitutto il primo step, avvenuto qualche mese fa, è stato ridurre il numero di poppate ad una sola.
Poi una volta convintasi, perché la convinzione della mamma è sempre fondamentale, ha offerto la Tetta a 3G un giorno si e uno no.
MA ha mantenuto il momento coccola; 3G era tranquilla ed invece di ciuccuare al seno si è accoccolata sul petto della sua mamma col suo ciuccetto, segno che la bimba era pronta a farne a meno 😉
MA era serena perché tra sé e sé si diceva: “Domani tanto l’allatto di nuovo e se proprio non mi va di smettere posso ricominciare ad allattarla tutti I giorni”.
Ha continuato con questa cadenza per circa una settimana.

Poi è passata ad un giorno si e due no, a cavallo di una carie dal dentista e del weekend a due in montagna.
Il lunedi mattina MA era felice di poter attaccare di nuovo al seno 3G, mentre la piccolina si è mostrata quasi colpita e poco interessata.

In tabella MA aveva previsto ancora un paio di poppate distanziate di ben tre giorni, ma al mattino del quarto giorno si è resa conto che 3G ormai si era abituata a rimanere a giocare nel lettino appena sveglia e che la Tetta era un più che altro un piacevole ricordo…e così Bye bye Tetta fu!

Esperienza dell’allattamento al seno: fantastica per entrambe le figlie, nonostante I dolori alla partenza post cesareo per 2G e per il dotto ostruito intorno ai 7 mesi di 3G.
Esperienza di madre di due bimbe: assolutamente iper fantastica con momenti di panico liquido soprattutto all’inizio, scene da circo tipo cambiare il letto di 2G in piena notte con 3G attaccata alla tetta…e tanta, tanta gelosia e capricci!

Ora che 3G va verso gli 11 mesi pian piano si vede la fine del “tunnel”, ovvero si sta concludendo il primo anno del neonato fatto di mille scoperte, di continui cambiamenti e di maggiore responsabilità per la mamma che è Indiscutibilmente la figura fondamentale per il bambino.
La famiglia sta raggiungendo un suo nuovo equilibrio, le notti sono un po’ più tranquille, le gelosie per ora sono un pochino più contenute…MA è un po’ più rilassata! 😉

Info utili:
Granuli Ricinus Communis 30 ch per facilitare la fine della produzione di latte materno. È lo stesso rimedio per favorire la produzione, ma con un dosaggio diverso!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...